Forze ordine vendevano informazioni a investigatori privati

Sfruttando illecitamente le loro credenziali per l'accesso al portale interforze del sistema di indagine, rivelavano notizie sensibili a investigatori privati di due agenzie, che le utilizzavano per finalità unicamente riservate alla propria professione. L'inchiesta, denominata 'Basil' e coordinata dal pubblico ministero Maria Colpani di Trento, ha permesso di individuare e interrompere una serie di accessi abusivi ai sistemi informatici in dotazione esclusiva a polizia, carabinieri e guardia di finanza, come ad esempio il Sid, compiuti da 7 appartenenti alle forze dell'ordine orbitanti nelle province di Roma, Foggia e Bolzano. L'indagine, condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Trento, ha portato a 9 arresti e 7 denunce di persone legate a una rete di investigatori privati, uno ex appartenente alle forze dell'ordine, e agenti in servizio, che collaboravano tra loro in modo illecito, secondo le accuse, scambiando informazioni riservate e coperte dalla privacy in cambio di denaro. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Trentino
  2. La Voce del trentino
  3. La Voce del trentino
  4. Il Dolomiti
  5. Il Dolomiti

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sporminore

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...